Il Centro per il libro e la lettura organizza ogni anno la Campagna Nazionale di promozione della lettura II Maggio dei Libri. La campagna inizia il 23 aprile, giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, e termina il 31 maggio.

L'iniziativa, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, vuole favorire e stimolare l'abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale.

Tutte le manifestazioni in programma hanno l'obiettivo di attribuire valore sociale e affettivo al libro, portandolo in mezzo alla gente, distribuendolo, facendolo conoscere, perché sia percepito come un autentico compagno di vita.

Partecipano all'iniziativa: regioni, province, comuni, istituzioni, enti locali, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, ecc.

L'edizione 2019 è stata realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, e la media partnership di Rai Cultura e Rai Scuola.

Viene coinvolto tutto il territorio nazionale, dalle grandi città ai piccoli centri con l'intento di promuovere il libro e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare persone che solitamente non leggono ma che possono venire incuriosite, se stimolate nel modo giusto.

Il Centro per il libro e la lettura coordina il sistema di comunicazione delle attività, realizzando per ogni edizione una banca dati delle manifestazioni, che viene alimentata dagli stessi organizzatori e dove è possibile consultare il calendario, continuamente aggiornato, degli appuntamenti, scaricare approfondimenti e collegarsi direttamente ai siti dedicati ai singoli eventi.

Dal 2012 è attivo il sito www.ilmaggiodeilibri.it dedicato alla campagna, dove è possibile essere aggiornati su tutte le novità della manifestazione. Il Maggio è presente anche su Facebook (www.facebook.com/ilmaggiodeilibri) e su Twitter (https://twitter.com/maggiodeilibri) dove si possono condividere commenti, immagini e video sulle iniziative della campagna e discutere di argomenti legati ai libri e alla lettura.

Dal 2012 viene inoltre attribuito un premio ai cinque migliori progetti di promozione della lettura realizzati nell’ambito di ciascuna delle seguenti categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie e di reinserimento (ospedali, carceri, comunità terapeutiche etc.), librerie.

Nell’ultima edizione (23 aprile – 31 maggio 2019) le iniziative inserite in banca dati sono state 4.010: corrispondenti – come emerso da un’analisi dei dati – a 6.785 singoli eventi, che hanno coinvolto oltre mezzo milione di persone in librerie, biblioteche, scuole e spazi inediti. Vanno inoltre conteggiati 1.740 eventi frutto delle attività della rete di partner e 475 rilevati dal monitoraggio stampa e sul territorio, per un totale di oltre 9.000 iniziative. Tra queste, letture ad alta voce e maratone, giochi letterari e sfide, recite e flash mob, realizzate nei luoghi più diversi e insoliti: dalle farmacie agli studi veterinari, dalle scuole ai parchi, dai centri storici alle librerie, ai mezzi pubblici, alle piazze.

L’immagine guida che racconta lo spirito della campagna è stata realizzata ancora una volta dall’illustratrice Mariachiara Di Giorgio: un’allegra compagnia di personaggi immaginari, provenienti dal mondo delle fiabe e della fantasia, che ha fatto del claim del Maggio dei Libri 2019Se voglio divertirmi leggo – il proprio regno magico, invitando a scoprirne ogni sentiero.

Nell'occasione, il Centro per il libro e la lettura ha proposto alcuni percorsi tematici ai quali ispirarsi in completa libertà: Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (2 maggio 1519); Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger; Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi, Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.