Menu
  • Rai Scuola ha dedicato uno speciale al Festival della lettura ad alta voce, il cui contest finale si è tenuto il 12 maggio scorso al Castello di Santa Severa (Roma).

    Il Progetto di educazione alla lettura espressiva, nato per iniziativa della Regione Lazio e del Centro per il libro e la lettura, ha coinvolto 350 studenti delle scuole medie inferiori e superiori e con alunni delle elementari, e ha visto sfidarsi, nella giornata finale, una trentina di ragazzi tra gli otto e i sedici anni scelti tra tutte le scuole del Lazio. Gli studenti, suddivisi in quindici coppie, si sono dati battaglia fronteggiandosi nella lettura di brani tratti da Il Giornalino di Gianburrasca (Vamba), il Barone rampante (Italo Calvino), Io non ho paura (Niccolò Ammaniti).

    www.raiscuola.rai.it

    Video

    Il festival
    Letture dei ragazzi che hanno partecipato al festival di ” Lettura ad Alta voce”

    Venerdì 18 maggio, al Castello di Santa Severa, si è tenuto il contest finale della seconda edizione del Festival della lettura ad Alta Voce, progetto di educazione alla lettura espressiva a cura del Cepell – Centro per il Libro e la Lettura e della Regione Lazio, con la collaborazione di LAZIOcrea, Mibact, Comune di Santa Marinella e Coopculture.

    Hanno partecipato al progetto quindici scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado di cinque territori del Lazio. A condurre la sfida finale Armando Traverso, autore e conduttore di RadioKids, alla presenza dell’ex Assessore Lidia Ravera, con Flavia Cristiano Direttrice del Cepell – Centro per il Libro e la Lettura e Romano Montroni, Presidente del Cepell.

    In questi filmati realizzati da Rai Scuola è possibile vedere le letture dei partecipanti alla finale del Festival della Lettura ad Alta Voce e la proclamazione dei vincitori.

     

    Festival della Lettura ad Alta Voce 2018

    Venerdì 12 maggio, al Castello di Santa Severa, si è tenuto il contest finale della prima edizione del Festival della lettura ad Alta Voce con 350 studenti delle scuole medie inferiori e superiori e con alunni delle elementari. Nata per iniziativa della Regione Lazio e del Centro per il Libro e la Lettura, la manifestazione ha visto sfidarsi una trentina di ragazzi tra gli otto e i sedici anni scelti tra tutte le scuole del Lazio. Gli studenti, suddivisi in quindici coppie, si sono dati battaglia fronteggiandosi nella lettura di brani tratti da “Il Giornalino” di Gianburrasca (Vamba), il “Barone rampante” (Italo Calvino), “Io non ho paura” (Niccolò Ammaniti).

    Quindici le scuole in gara per aggiudicarsi lo scettro di Lettori Reali e i dieci libri in regalo: a vincere sono stati la terza B dell’Istituto Comprensivo Frosinone 3, la VB ginnasio del liceo Classico Varrone di Rieti, la terza A dell’Istituto Comprensivo Frezzotti Corradini di Latina.
    Venerdì 18 maggio, al Castello di Santa Severa, si è tenuto il contest finale della seconda edizione del Festival della lettura ad Alta Voce con oltre 300 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado di cinque territori del Lazio.

    Nata per iniziativa della Regione Lazio e del Centro per il Libro e la Lettura, la manifestazione ha visto sfidarsi gli studenti, suddivisi in quindici coppie, che si sono fronteggiati nella lettura di brani tratti da “Pinocchio” per la Scuola primaria, “L’isola del tesoro” per la Scuola secondaria di primo grado e “Il giovane Holden” per la Scuola secondaria di secondo grado.

    Quindici le scuole in gara: a vincere sono stati per la scuola primaria la classe IVC dell’Istituto comprensivo Carmine, plesso Alceste Grandori, di Viterbo, lettori Lucia Pasquali e Giancarlo Cinti.

    Tra le scuole secondarie di I grado ha prevalso la classe IIB dell’Istituto comprensivo San Nilo, plesso Isidoro Croce, di Grottaferrata (RM), lettori Aurora Laurenti e Giordano Spadafora.

    Infine, si è aggiudicata il titolo in palio per gli istituti secondari di II grado la classe VB del liceo scientifico Lorenzo Rocci di Passo Corese (RI), lettori Martino Bellesia e Roberto Liguori.

    Tutte le 15 scuole partecipanti hanno ricevuto in dono una scorta di libri per arricchire le rispettive biblioteche di istituto.

    La giuria ha, inoltre, incoronato vincitrice una coppia di lettori per ognuna delle categorie in gara.
    more videos
    ll libro è una cosa, lo si può mettere su un tavolo e guardarlo soltanto. Ma se lo apri e leggi diventa un mondo.
    Leonardo Sciascia
    Leonardo Sciascia
    Vuoi restare aggiornato sulle nostre attività?

    Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com